BofA delinea i potenziali benefici dell’accettazione di bitcoin in El Salvador
0 (0)

Bitcoin democratizza l’accesso ai pagamenti elettronici, che potrebbe beneficiare il 70% della popolazione adulta non bancarizzata di El Salvador

Un rapporto della Bank of America (BofA) ha evidenziato alcuni dei potenziali benefici che El Salvador sperimenterà dopo la storica accettazione di Bitcoin come valuta legale da parte di questa nazione centroamericana. Il rapporto dell’istituzione finanziaria, pubblicato la scorsa settimana, evidenzia le aree chiave in cui l’uso di Bitcoin potrebbe avere un grande impatto:

Secondo gli analisti di BofA, il riconoscimento di BTC snellirà l’industria del trasferimento di denaro del paese, che contribuisce quasi il 25% al PIL di El Salvador. L’uso di Bitcoin riduce la quantità di commissioni di transazione sostenute quando si usano i canali tradizionali.

In questo caso, Bitcoin diventa un “intermediario per i trasferimenti transfrontalieri” dove i salvadoregni risparmiano denaro anche se cambiano il BTC che ricevono in dollari. Si crede che un tale aumento delle rimesse e la riduzione delle tasse aumenteranno significativamente il reddito disponibile della gente del posto.

Un altro vantaggio è la libertà finanziaria che sarà probabilmente concessa a circa il 70% della popolazione del paese che non ha un conto bancario. La digitalizzazione della finanza è vista come uno dei principali benefici delle criptovalute, che secondo il rapporto è un vantaggio per coloro che non possono aprire un conto bancario.

La capacità di usare Bitcoin dà anche alle persone più scelte come consumatori, aggiunge la banca. Non siamo d’accordo con l’idea che sia obbligatorio per le imprese accettare Bitcoin come mezzo di pagamento”, ha scritto la banca, aggiungendo che le imprese e i consumatori hanno la libertà di scegliere la criptovaluta o utilizzare i dollari dai loro portafogli “Chivo”.

Bank of America crede anche che El Salvador trarrà beneficio dal diventare un hub Bitcoin. Questo, dicono gli analisti, sarà soprattutto il caso quando inizierà ad attrarre investimenti diretti esteri, visti gli sviluppi legati all’estrazione di bitcoin.

Il rapporto arriva come una sorpresa dato l’attacco“gelido” di BofA su BTC nel suo rapporto di marzo, in cui ha dichiarato che Bitcoin aveva “piccoli segreti sporchi” ed era adatto solo per il trading speculativo. Questo è venuto in cima alle recenti critiche del FMI e della Commissione economica delle Nazioni Unite per l’America Latina e i Caraibi.

User Rating